Crea sito

Mammantonella

Sono ottimista col cuore e pessimista con la testa, forte ed insicura allo stesso tempo, complicata nella mia semplicità..Social addicted e geekmom.

Chi ha detto che i pannolini migliori sono Pampers

 

image

Nei primi giorni di vita,per entrambi i figli, ho utilizzato i Pampers Progressi misura 2, sia perché venivano utilizzati dall’ospedale e sia perche’ risultavano comodi e morbidi, ma il prezzo era troppo alto (9,90 per un pacco di 32 pannolini).
Con il passare dei giorni, sostenere un costo così eccessivo diventava davvero  oneroso,  sono così passata, in entrambi i casi, ai Pampers Baby Dry, senz’altro comodi, morbidi, ma dovevano essere cambiati almeno ogni 2 ore, altrimenti fuoriusciva tutto.
Nel tempo ho utilizzato anche altri modelli: Huggies New Born ma accantonati perché rigidi, i Pampers Sole e Luna causavano irritazioni perché non assorbivano bene, solo dopo aver letto su vari forum, varie esperienze di mamme come me, sono approdata ai pannolini della Lidl: i Toujours.
Ottimi è dire poco: sono sottilissimi, leggerissimi, comodi perché dotati di fasce laterali elastiche, assorbono tantissimo e trattengono tutto per tante ore, quindi ottimi anche per la notte, per non dire poi il prezzo vantaggiosissimo , solo 8,99€ per 56 pannolini nella misura 3(4kg/9kg), 50 per la misura 4(7kg/18kg)e 44 pezzi per la misura 5(11kg/25kg).
Insomma li consiglio vivamente sia perché ottimi come prodotto e sia perché ottimi come prezzo. Cosa si vorrebbe di più da un pannolino!!!!!!!!!

 

 


La mia oliera salvagoccia

image

Chi non ha nella propria cucina almeno un prodotto tupperware. Il motivo del loro apprezzamento sta nel fatto che sono prodotti resistenti, dal design accattivante, pratici e realizzati con materiali di qualità’ e atossici.

Ora parliamo della mia adorata oliera. Cosa ha di così eccezionale l’oliera tupperware: il beccuccio salvagoccia e vi assicuro che la goccia la salva davvero!!! Si tratta di un contenitore in policarbonato, quindi trasparente, in modo da poter individuare subito il contenuto, con sigillo ermetico, per trasportare liquidi, pratico, leggero e con tappo dosatore salvagoccia.


Il manuale pratico della felicità

image

La felicità si può apprendere. E’ questo il messaggio che lancia questo splendido libro dedicato più che alle mamme alle donne. Perchè spesso quando si diventa mamma si dimentica di essere delle donne.

La felicità è un sentimento che si può imparare, come si impara ad amare, a non ripetere i propri errori. E’ necessario esercitarsi e cambiare il proprio punt di vista. Bisogna vedere le cose da un’altra prospettiva e questo libro insegna a farlo. Da leggere tutto ad un fiato, anche perchè è scritto con un linguaggio semplice e fluido, non vi sono molte pagine e quindi anche veloce da finire. Consigliatissimo.

 

Torta nutellosa

torta nutellosa

  • 3 uova
  • 150g zucchero
  • 200ml latte
  • 3 cucchiai nutella
  • 160g farina
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 350 ml di panna fresca

Amalgamare gli ingredienti: uova, zucchero, poi il latte, la Nutella, la farina mescolata con il lievito (meglio far passare lentamente la farina da un setaccio per evitare grumi) e una puntina di sale. Versare il composto in una tortiera foderata con carta forno e cuocere per 30 minuti in forno statico. Non appena pronta sfornare e lasciare raffreddare bene. Passare alla farcitura solo quando è fredda. Per la farcia montare panna e nutella insieme. Tagliare in due la torta orizzontalmente e farcire. Ricetta facile, veloce e di sicuro successo!!!!!!!!

le crepes della nonna

image

  • 125g farina
  • 2 uova
  • 200g latte
  • 20g burro sciolto
  • 1/2 cucchiaino sale

Mettere in una ciotola tutti gli ingredienti contemporaneamente e frullare con uno sbattitore elettrico. Pochi minuti in frigo e l’impasto è pronto. Utilizzare un tegame unto con un pò di burro  per non far attaccare la crepes. Pochi minuti sul fuoco e il gioco è fatto. Condire come si vuole…ottimi con nutella e fette di banana…inutile dirlo!!!!!

Viakal contro Smack

image

Per pulire ad esempio il lavandino in acciaio, ho più volte utilizzato Smac Brilla Acciaio, ma non ero mai contenta del risultato ottenuto. Lo compravo perchè spesso in offerta al supermercato, oppure perchè mi volevo convincere che essendo un prodotto indicato prettamente per l’acciaio non potevo non ottenere un acciaio brillante. Poi per caso ho utilizzato il Viakal ed ho notato subito la differenza….. Insomma per farla breve con Viakal l’acciaio brilla davvero!!

Per vetri super OK

window_spray_230Per pulire e proteggere vetri e specchi io utilizzo il WINDOW SPRAY della Stanhome e mi trovo decisamente bene. Con estrema facilità pulisco sia i vetri delle finestre che tutti i vetri che sono in casa (tipo le ante vetrate dell’armadio) e vi assicuro che non lascia aloni e la pulizia è immediata. Il suo unico punto a sfavore è la reperibilità, si tratta di un prodotto venduto dalla Stanhome , che è una azienda che vende direttamente attraverso le sue incaricate (tipo l’ AVON per intenderci che mi sà che è più conosciuta). Il costo non è nemmeno eccessivo solo 9 EURO

Aerosol terapia IN

nebula

images inIo ho due bei bimbi, il primo di tre anni e mezzo e la seconda di appena otto mesi. Già per il mio primo figlio al suo primo raffreddore, sotto consiglio della nostra pediatra, ci siamo occupati dell’acquisto di una “macchinetta” dell’aerosol. Ci era stato consigliato sempre dalla PED di acquistare un NEBULA, ma ignari del suo ottimo funzionamento, arrivati in farmacia ci siamo fatti convincere dal nostro farmacista di fiducia (che a dire la verità è stato solo in questa occasione che ci ha consigliato male) che non era necessario prendere il nebula, in quanto costoso, ma prendere un altro tipo di apparecchio per lui sempre efficace come il nebula ma più economico.

alpha7images outE così per quasi tre anni il mio piccolo ha utilizzato questo apparecchio (Alpha Neb), con scarsi risultati, in  quanto non nebulizzava bene e impiegava oltre mezz’ora  per la medicazione necessaria. Ma alla fine il piccoletto in tre anni avrà preso il raffreddore pochissime volte e quindi una macchinetta scarsa poteva anche essere utilizzata.

Con l’arrivo della sorellina che, come ha iniziato il fratellino la scuola materna, (lei aveva poco più di 2 mesi) si è beccata tutti i virus possibili ed immaginabili, una macchinetta dell’aerosol efficiente è stata necessaria, in quanto per i bimbi così piccoli non ci sono molti modi per somministrare farmaci se non con l’aerosol terapia. Insomma ci siamo nuovamente occupati dell’acquisto di una buona (questa volta) macchinetta dell’aerosol. E finalmente è arrivato il NEBULA nella nostra casa ed è diventato il miglior amico della nostra principessina.l

Il suo punto di forza è la velocità con cui si eseguono i trattamenti; in un paio di minuti riesce a nebulizzare tutta la medicazione; non appena acceso è subito pronto all’uso.
La struttura è davvero solida e ben fatta.
Il punto a “sfavore” è sulla rumorosità, tipica di questa tipologia di apparecchi (non ad ultrasuoni), ma a mio avviso il funzionamento ineccepibile ripaga questo punto a sfavore.

 

Ganache al cioccolato

index ganache

Semplicemente

  • 125 ml di panna fresca
  • 100g di cioccolato fondente al 70%
  • 2 cucchiai abbondanti di zucchero

se si ha voglia di ricoprire una torta, una crostata, un dolcetto con della soffice mousse, si può scegliere di fare una GANACHE al cioccolato. La preparazione è semplicissima: basta scaldare 125ml di panna fresca (quella del banco frigo per intenderci) in un pentolino senza farla arrivare a bollore, e buttarci dentro il cioccolato sbriciolato grossolanamente. Mescolare per 5/6 minuti circa sempre con fuoco basso, fino a quando il cioccolato non si è totalmente sciolto. aggiungere lo zucchero e mescolare ancora.Una volta che la ganache è pronta, togliere dal fuoco, far raffreddare un pò e trasferirla in un contenitore freddo. Far raffreddare bene il tutto in frigo per un oretta circa e poi montare. Otterrete una mousse che si scioglie in bocca scuisitissima. Importante il passaggio nel frigo altrimenti la panna non si monta se è calda.

Crema Pasticcera

  • 90g di zucchero
  • 3 tuorli
  • 75g di farina
  • scorzetta di limone
  • 500ml di latte

cremaMontare i tuorli con lo zucchero in una casseruola.Aggiungere la farina setacciandola piano piano, finchè l’uovo la prende, e lavorate. Scaldare il latte a micronde e unitelo pian pianino al composto, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno a fuoco basso. Profumate con una scorsa di limone. Fate cuocere per 5/6 minuti. Vi accorgerete da soli che la crema è pronta.

 

1 9 10 11 12