Crea sito

blog

Blog in town: l’evento in Puglia (finalmente) per le blogger.


blogintown#blogintown L’evento tra blogger e per i blogger nel Sud Italia. Incontro, formazione e momenti di convivialità per un Sud in continua crescita.

 

Blogintown avrà vita SABATO 07 OTTOBRE 2017 alle ore 10.00 presso il Grande Hotel Delle Nazioni , a Bari in Puglia.

(altro…)

Lo snack giusto tra un pasto e l’altro!

Le merende giuste che danno energia tra un pasto e l’altro.

La frutta fresca o secca, uno yogurt, una barretta ai cereali, pane e ricotta: ecco quali possono essere le merende giuste per dare energia ai nostri bambini, ma anche a noi (anzi soprattutto a noi mamme per stare dietro ai bambini), tra un pasto e l’altro.

Gli snack giusti sono quegli alimenti che hanno un contenuto energetico classificato medio/basso, bilanciato, che quindi non causa sbalzi glicemici, e anche facilmente digeribile.

Ecco qui qualche proposta di snack giusto.

(altro…)

5×1000 Fondazione Ebri per le malattie neurodegenerative.

La Fondazione Ebri è stata costituita nel 2002, per volontà del premio Nobel Rita Levi-Montalcini.

Scopriamo insieme la fondazione Ebri.

Questa fondazione, dal nome European Brain Research Institute, brevemente EBRI, risponde alla necessità di avere nel nostro Paese un centro dove condurre ricerche scientifiche sul cervello con l’obiettivo di individuare nuove tecniche e strategie di tipo terapeutico in particolare modo per malattie neurodegenerative, come l’Alzheimer, e tanti altri disturbi gravi del sistema nervoso. (altro…)

Come vestire bene? Con Elena Fashion.

Come vestire bene, e con classe, anche utilizzando vestiti semplici.

La parola d’ordine in questo caso è la semplicità. Un proverbio dice appunto: “La classe non è acqua!”;  proprio ad indicare quelle persone non comuni, che come l’acqua, in ogni situazione, riescono sempre ad essere fine e di classe.

Se ci si fa caso, le persone che vengono appunto etichettate come “di classe” sono sempre vestite in maniera semplice, anche se indossano griffe di alta moda.

Come vestirsi bene?

Leggendo qua e là su riviste e blog specializzati nel mondo della MODA, alla domanda : Come vestirsi bene? Tutti dicono più o meno la loro, ma un concetto comune c’è alla base: bisogna sentirsi a proprio agio con gli abiti indossati!

Il punto di partenza per capire come vestirsi bene è conoscere le varie forme del corpo e riconoscere la propria.

Se un abito va di moda, ed è un “must have” della stagione, non è assolutamente detto che vada bene per qualsiasi fisico.

Le forme del corpo più comuni sono cinque:

 

Per l’immagine si ringrazia http://www.50sfumaturedioutfit.com[/caption%5D

La FORMA a rettangolo e i suoi must have. 

Si tratta del classico fisico da modella senza forme accentuate, quindi con poco seno e sedere piatto. Questi piccoli difetti (diciamo così) devono essere mascherati, perché, se evidenziati, potrebbero rischiare di rendere la donna poco femminile. Questo fisico ben si adatta a pantaloni a palazzo, a vita bassa, a sigaretta, magliette lunghe o tuniche che si arricciano ai fianchi, ma anche leggins e calze aderenti.

Qui ti lascio il link un capo di abbigliamento che rappresenta un must have delle donne a rettangolo: il pantalone  palazzo http://www.elenafashion.it/pantaloni/7139-pantalone-mary-d-aloia.html

elena fashion 5

 

La FORMA a mela e i suoi must have.

Il punto vita in questo tipo di fisico, quasi non si vede, il torace si presenta dritto e importante, quasi a formare un ovale per l’appunto. Solitamente le donne che hanno questo fisico a mela, hanno gambe sottili e slanciate e questo permette di giocare con abiti corti.

Qui ti lascio il link un capo di abbigliamento che rappresenta un must have delle donne a mela: uno straordinario abito Just Cavalli.

http://www.elenafashion.it/it/abito/6912-abito-just-cavalli.html

 

 

 

La FORMA a clessidra e i suoi must have. 

Le spalle, nelle donne a clessidra, sono della stessa larghezza dei fianchi, ed il punto vita risulta molto marcato rispetto al resto del corpo. Sarà proprio questo punto vita stretto a dover essere risaltato, il punto di forza delle donne a clessidra. Quindi vanno bene capi che si stringono proprio in vita. Il tubino rappresenta il must have di questo tipo di donne.

Qui ti lascio il link un capo di abbigliamento che rappresenta un must have delle donne a clessidra:  un tubino Biancoghiaccio.  

http://www.elenafashion.it/it/abito/7401-abito-biancoghiaccio.html?search_query=tubino&results=6

 

La FORMA a pera e i suoi must have.

La donna a pera ha fianchi molto larghi, poco seno e spalle piccole. In questo caso si devono utilizzare abiti o capi che mettano in risalto il punto vita. I modelli più appropriati sono quelli degli anni 50, quindi vanno bene gonne a ruote, abiti che si stringono nel punto  vita e pantaloni a vita alta. Da evitare invece gli abiti a palloncino o che scendono dritti, i tubini e tutte le forme di pantaloni tipo calze, quindi no a leggins e jeggins.  

Qui ti lascio il link un capo di abbigliamento che rappresenta un must have delle donne a pera: una gonna a ruota No Secrets: http://www.elenafashion.it/it/gonne/7172-gonna-no-secrets.html?search_query=gonna&results=33

 

elena fashion 1

 

 

FORMA a triangolo invertito

La donna a tringolo invertito, a differenza delle donne a triangolo, hanno spalle più larghe e fianchi stretti con gambe snelle. Si possono utilizzare maglie, camicie e abiti particolarmente elasticizzati, in modo che vadano a risaltare il seno rimanendo comunque belli aderenti sulla pancia. Via libera così a calze, leggins, abiti a fantasie e molto colorati. Bisogna evitare top e vestiti senza maniche e anche abiti a tunica larghi.

Ti lascio il link un capo di abbigliamento che rappresenta un must have delle donne  a triangolo invertito: un elegante abito Pianura Studio in chiffon di seta con stampa geometrica esclusiva con profili lurex abbinata con cinta a fiori.

http://www.elenafashion.it/it/abito/7510-abito-pianurastudio.html


eleena fashion san vito

 

Tutti gli abiti qui suggeriti sono stati scelti sul sito della Boutique Elena Fashion  http://www.elenafashion.it

 

Si tratta di un negozio online con abiti davvero incantevoli. Ho trovato una grande varietà, una completa disponibilità da parte dello staff e tanta tanta professionalità.

 

Adesso è attiva una PROMO: http://www.elenafashion.it

Subito dopo la registrazione alla newsletter un WELCOME BONUS del 10%.

 

Approfittane ORA. Tante griffe a prezzi davvero competitivi.

 

 

 

Un modo per non cadere nelle frodi online.

AVVISO DI SICUREZZA per evitare frodi online per utenti Apple, ma anche per chi non lo è.

Si tratta di semplici regole che possono aiutare gli utenti meno esperti a non cadere nelle trappole online.

Proprio così: la rete web offre tante possibilità, ma anche tanti tranelli. Io che sono una PROMOTRICE dell’innovazione, voglio metterti al correte anche delle disavventure che il web nasconde.

Nelle ultime settimane molti utenti Apple hanno subito delle FRODI online TRAMITE PHISHING SU ACCOUNT APPLE.

Desidero così informarti per tutelarti dalle truffe online, in continua evoluzione.

Ecco come si svolge il tentativo di truffa online :

  • vengono inviate finte email per ripristinare l’account Apple;
  • cliccando nell’email si apre una pagina in cui digitare i dati di autenticazione al profilo Apple;
  • dopo il finto login vengono richiesti i dati della carta: NUMERO CARTA, DATA DI SCADENZA e CVV2;
  • dopo aver inserito i dati si apre una finta pagina dove viene richiesto il codice O-KEY.

In questo modo i truffatori hanno a disposizione tutti i dati per effettuare una o più transazioni in frode.

 

Per evitare simili truffe online bastano alcune semplici precauzioni:

  1. Verifica sempre il mittente di email ed sms.
  2. Cancella le comunicazioni sospette.
  3. Se non sei sicuro della provenienza delle comunicazioni non cliccare sui link e non aprire allegati.
  4. Digita l’url del sito al quale vuoi accedere senza utilizzare link presenti nei messaggi ricevuti.

Sono delle semplici osservazioni ed indicazioni che se seguite vi terranno al sicuro dalle FRODI ONLINE.

Carbonato di sodio: il segreto della nonna

Il Carbonato di sodio è il più semplice ed economico detergente multiuso.

Il Carbonato di sodio è il segreto della nonna sempre attuale e utile.

Oggi vi voglio parlare del Carbonato di sodio, il più semplice detergente multiuso. Qualche giorno fa ho acquistato sodasolvay a pochissimi euro, e ho iniziato a leggere sul web, quali potevano essere effettivamente i vantaggi che si potevano avere nell’utilizzare questo prodotto. Si tratta di un eccellente sgrassatore, non fa schiuma e non ha profumo.

  • E’ perfetto sullo sporco più resistente, come sulle griglie del forno o sui fornelli;
  • Utilissimo per pulire le bottiglie di olio e di vino da riutilizzare. In questo caso versare 1/2 cucchiaino di sodasolvay nella bottiglia da pulire, aggiungere poi un po’ d’acqua e agitare bene dopo aver messo il tappo. Infine risciacquare con cura.
  • Molto utile per la pulizia di pavimenti (anche in cemento) per togliere vecchie macchie di olio e grasso;
  • Per il BUCATO. Toglie le macchie ostinate dai tessuti. Per pre trattare a mano in ammollo, versare 2 cucchiai di sodasolvay e 2 cucchiai di sale grosso per ogni litro d’acqua, meglio se calda, e del SAPONE LIQUIDO da bucato. Invece per il lavaggio in lavatrice: se i capi sono molto sporchi, nella vaschetta del detersivo aggiungete al detersivo 1 cucchiaio di soda e 1 cucchiaio di sale grosso e azionate il prelavaggio. Se non avete l’opzione prelavaggio, fatte un ciclo di risciacquo, mettendo direttamente nel cestello la stessa miscela. Dopo il risciacquo, procedete al normale lavaggio.
  • Utile anche per neutralizzare i cattivi odori, igienizzare i capi e aumentare il potere pulente del detersivo normale. Aggiungete 1 cucchiaio di soda (carbonato di sodio) al detersivo ad ogni lavaggio.

 

carbonatodisodioIn un unico prodotto tanti utilizzi e tante potenzialità .

Il carbonato di sodio è detto anche semplicemente soda, ma non deve essere confuso con la soda caustica (idrossido di sodio).

Si tratta quindi di un detergente ecologico, economico e conveniente.

Il carbonato di sodio è adatto per la pulizia delle superfici resistenti, il lavaggio dei piatti, dei vetri e dei pavimenti.

Attenzione il carbonato di sodio NON può essere utilizzato su cotto, fibra di vetro, marmo, legno e superfici in alluminio. NON è adatto a capi delicati, come lana e seta.

Il carbonato di sodio non fa schiuma e quindi non necessita di grossi risciacqui, perciò se lo si utilizza per le pulizie non fa sprecare acqua.

Indossare sempre i guanti quando lo si utilizza.

 

La mia focaccia

Vi annoto qui come realizzo la focaccia io.

Ecco gli ingredienti:

250g Farina Manitoba (o per pizza)

250 g Farina Integrale

10 g di sale

10g g di lievito secco

2 bicchieri di acqua tiepida ( circa 300g)

15 g olio evo

Per mescolare tutti gli ingredienti utilizzo una semplice impastatrice della Kenwood, ma naturalmente si può fare anche a mano. Prima inserisco nella ciotola gli ingredienti secchi (le farine, il sale ed il lievito), poi l’acqua ed infine l’olio. Lascio riposare l’impasto per un paio di ore, se possibile! Il risultato è una bella focaccia morbida, ma molto gustosa. Il merito della buona riuscita della focaccia è sicuramente la farina utilizzata.

Io ad esempio prediligo due aziende in particolare: per la farina integrale quella di alce nero, mentre per la manitoba quella della Selezione Casillo, che normalmente acquisto su Amazon ad un ottimo prezzo (qui il link).

Viaggiare con i bambini: cosa mettere in valigia

Viaggiare con i propri bambini, qualunque sia la loro età, fa bene sia ai bambini stessi che ai genitori.  

 

La vita è fatta di bisogni fondamentali per il benessere prima fisico, come mangiare, bere, dormire, e poi di esigenze per lo sviluppo del benessere mentale. Tra le esigenze, c’è la necessità della realizzazione di rapporti umani validi e le situazioni che incentivano la curiosità e la fantasia, il viaggio rientra tra questi.

 

viaggiare con i bambini è bello

Ma vediamo adesso che cosa mettere in valigia per un breve viaggio durante i prossimi week-end autunnali quando si viaggia con i bambini.

 

Nella valigia non possono mancare:

  • pigiama almeno 2 nel caso si sporca;
  • pantofoline;
  • canotte, slip e calzini pari almeno ai giorni di permanenza, meglio se ne aggiungiamo un paio in più;
  • t-shirt in caldo cotone se la metà prevede temperature basse;
  • 2 paia di scarpe da ginnastica,
  • maglieria varia e pantaloni.

 

Prevedete 2 outfit completi per ogni giorno previsto dal viaggio e per ogni bambino.

 

Tra gli accessori strategici e multiuso: prevedete di portare una bandana, che può diventare cappello, sciarpa e cintura; una coperta o sciarpone più pesante, che può servire per coprirsi in caso di temperature troppo fredde o come telo per coprire una seduta troppo sporca; una felpa con cappuccio, che potrà proteggere le orecchie e collo se c’è molto vento, se c’è l’aria condizionata durante il viaggio e potrà proteggere i capelli da schiedali e poggiatesta troppo sporchi nei mezzi pubblici.

 

Una volta pronta la valigia, non mi resta che augurarvi un buon viaggio!

Aveena crema corpo: la mia recensione positiva

Come promesso eccomi nuovamente tornata a parlarvi di BEAUTY.

Tempo fa feci richiesta di una CAMPIONE GRATUITO di crema corpo dell’azienda Aveeno attraverso Facebook. Il campione è arrivato via posta qualche giorno fa, e appena è stato possibile, l’ho personalmente provato.

Voglio fare una precisazione, io ho sempre ADORATO i prodotti Aveeno soprattutto quelli dedicati ai bambini. Infatti fino ai due anni dei miei due bimbi ho sempre utilizzato prodotti a marchi Aveeno e mi sono sempre trovata molto bene. Adoro il loro packaging colore beige e satinato, oltre all’odore NATURALE dell’avena che c’è in ogni loro prodotto, dalle creme ai prodotti per il bagno.

Il prodotto protagonista di questo post è la 

Crema Idratante Corpo (linea quotidiana).

aveeno crema

La crema IDRATANTE CORPO associa la delicatezza dell’Avena Colloidale naturalmente attiva a ricchi emollienti.

Ecco i suoi PRINCIPALI BENEFICI:

  • Aiuta a ripristinare la naturale funzione-barriera della pelle per migliorare significativamente le condizioni di secchezza cutanea;
  • Clinicamente provato che idrata per 24 ore;
  • Si assorbe rapidamente e lascia la pelle morbida e liscia subito;
  • è senza Profumo.

I bagni di Avena colloidale vengono da sempre consigliati a persone con differenti tipi di pelle sensibile per il loro naturale effetto lenitivo e per il miglioramento della funzione protettiva della barriera cutanea.

avevo crema corpo idratante

 

In particolare l’Avena colloidale:

Idrata: Le proteine dell’Avena creano sulla pelle una barriera protettiva, che previene/riduce la perdita di acqua per mantenere un idratazione ottimale.

Deterge: L’Avena colloidale assorbe le impurità della pelle, facilita la loro rimozione attraverso il risciacquo, deterge e calma la pelle secca.

Lenisce la pelle secca e irritata: È stato scientificamente dimostrato che l’Avena colloidale dà sollievo soprattutto alla pelle secca e riduce prurito ad essa associato.

Io ho personalmente testato questo prodotto. Ho trovato la consistenza della crema facile da spalmare, con un buon odore e un facile assorbimento. La pelle subito dopo l’applicazione è risultata abbastanza idratata. Un bell’ 8 è il mio voto finale

Esiste un e-shop online dove potreste acquistare questa crema ad un ottimo prezzo (adesso è in offerta a 11,74 € da 14,16).

Gli asparagi: germogli di salute

Sia nella specie coltivati che in quella selvatica gli asparagi hanno avuto fin dall’antichità forti valenze simboliche: venivano considerati afrodisiaci, ma anche apprezzati per alcune cure naturali dagli antichi Egizi.

 

Questa verdura ha un basso contenuto calorico, solo 195 Kcal a porzione. 

 

asparagi

La scienza ha negli anni confermato il loro effetto diuretico e molto depurativo, inoltre la presenza di sostanze come glutatione e saponine li rende utili per la prevenzione del tumore al colon.

Da sfatare l’idea che faccia male al fegato e che sono indigeste. Anzi il contrario sono leggere e fanno bene alla salute.

L’odore pungente che gli asparagi conferisce alle urine è dovuto alla formazione di composti solforati che non vengono sprigionati con la cottura di questi germogli, ma solo durante il passaggio degli stessi nei reni.

Tranquille non ho scritto questo post per darvi solo queste info utili, ma noiose inserite in qualsiasi rivista salutistica, ma per donarvi una nuova ricettiva, semplice e veloce (come del resto sono tutte le ricette che io realizzo normalmente in casa e che vi propongo su questo blog).

 

Se nelle ricette puntate sul sapore e sulla semplicità sicuramente vi piacerà il risotto che vi propongo oggi, che eccelle sicuramente in entrambi i punti.

 

(altro…)

1 2